Archivi Blog

Michele Insalata a Zell Am See

Michele InsalataL’appuntamento più importante dell’anno per il triathlon su distanza 70.3 del circuito IronMan (1900 m di nuoto, 90 Km di bicicletta e 21,076 Km di corsa), si è tenuto domenica 30 agosto a Zell Am See nella splendida cornice austriaca. Gara ricca di stelle che ha assegnato i titoli mondiali della WTC con la partecipazione di oltre 2000 atleti provenienti da tutto il mondo.

Alla manifestazione si è qualificato con giusto merito anche il campione della Otrè Triathlon Team, Michele Insalata, dopo la splendida prestazione di Rapperswill (Svizzera) dello scorso giugno, dove si piazzò secondo per la sua categoria. Partenza dalla riva nord del lago alle 10.45 in punto per i triatleti elite e via via tutte le altre categorie. Nella gara maschile, il campione in carica Javier Gomez è il primo ad uscire dall’acqua, braccato da Jan Frodeno ed Andi Boecherer ed i nostri Jonathan Ciavattella e Alberto Casadeis pochi secondi più dietro. In bici, il tedesco Andreas Dreitz fa segnare il miglior parziale, in 2:07:35, e si presenta primo al cambio in T2; ma Boecherer e soprattutto Frodeno arrivano dopo pochi secondi, mentre a sorpresa il parziale dell’iridato dell’Ironman Hawaii 2014, Sebastian Kienle, è “solo” il quarto. Gomez arriva a più di 4′ dalla testa e con lui Ciavattella, oltre a Michael Raelert, Ruedi Wild e Jan Van Berkel. Nella mezza maratona, Frodeno supera inesorabilmente Boecherer e Dreitz e prende la leadership. Il campione olimpico di Pechino 2008, riesce a controllare con grande classe e va a vincere la medaglia d’oro in 3:51:19. Dopo una frazione bike più contenuta, arriva una mezza davvero impressionante per Kienle che, con il 2° split di giornata, recupera 1’10” al vincitore e chiude con l’argento al collo. Gomez si deve quindi accontentare del gradino basso del podio. I professionisti italiani, Casadei e Ciavattella chiudono rispettivamente 19° e 20°. Nella gara femminile, impressionante assolo di Daniela Ryf: la campionessa in carica esce seconda dall’acqua dietro la ceca Radka Vodickova, ma poi nessun’altra ragazza è capace di impensierirla minimamente. Per lei, arrivano i migliori parziali in bici e a piedi e il successo finale in 4:11:34. La canadese Heather Wurtele sale sul secondo gradino del podio iridato (giungendo a quasi 12′ dalla vincitrice!), mentre la giovane tedesca Anja Beranek, è terza. Il migliore degli age group azzurri è stato Marco della Venezia 41° assoluto e 3° di categoria, mentre tra le donne la migliore azzurra è stata Michela Menegon. Ottima la gara del monopolitano Michele Insalata, che ha accarezzato il terzo posto di categoria per lungo tempo, fino al cambio bici-corsa, quando purtroppo è stato colto da forti dolori addominali che gli hanno impedito di correre alla sua maniera e nella frazione dove solitamente esprime tutte le sue qualità. Con grande sacrificio è riuscito a difendere la settantaseiesima posizione assoluta e undicesima di categoria. A fare il tifo per lui, i dirigenti della squadra Nicola Intini e Domenico Lippolis, che hanno espresso tutto il sostegno dell’intero gruppo Otrè TT, soddisfattissimi del grande risultato del proprio atleta. L’appuntamento quindi è per il prossimo anno, consapevoli che le doti di Insalata gli permetteranno di raggiungere successi più importanti.

Michele Insalata campione italiano di triathlon olimpico‏!

unnamed-2Un immenso Michele Insalata giunge secondo assoluto ai campionati di triathlon olimpico Age Group di Tarzo Revine e diventa campione italiano per la sua categoria (S3)!
Domenica 5 luglio nella località veneta si sono riversati oltre 900 triathleti e tanto pubblico. Tra il lago di Santa Maria e il municipio, una lunga zona cambio (almeno 400 metri) con biciclette, caschi, cappellini, pedali, scarpe da corsa e scarpette da ciclismo, pettorali e occhiali. Colori, storie, sorrisi da tutt’Italia per la gara organizzata dalla Gp Triathlon del fondatore Gianpietro De Faveri e Silca Ultralite Vittorio Veneto del presidente Aldo Zanetti. A livello societario, in Vallata sono arrivati 153 team provenienti da tutto il Paese, anche dalle isole. Tra loro quattro atleti della Otrè Triathlon Team Gianni Dalena, Nicola Intini e Marcello Roncone, guidati dal portabandiera della squadra nocese, Michele Insalata che giungeva a questo appuntamento in buona forma fisica.
Spettacolo e tanta fatica alle 14, quando è stato dato il via alla prima batteria, quella riservata alle donne. Poi si sono tuffati in acqua gli uomini delle varie categorie. Per tutti, da percorrere 1,5 chilometri a nuoto, 40 chilometri in bicicletta e 10 chilometri a piedi. Una volta usciti dal lago, gli atleti hanno percorso due giri di 20 chilometri tra Revine Lago, Tarzo e Vittorio Veneto e proprio in quest’ultima località si affrontava il punto cruciale, la salita di San Lorenzo, un’ascesa di 4,2 chilometri, con dislivello di 276 metri e pendenza media di 7,3 % (ma con tratto finale al 14%) che ha fatto selezione. Poi la lunghissima volata, con la terza frazione di corsa a piedi di 10 chilometri, prima del traguardo finale.
Il più veloce in questa “prova”, resa ancora più dura dal caldo e dall’afa di questa prima domenica di luglio, è stato Stefano Rigoni (S1) per la Padovanuoto Fidia, con una gara sempre “in testa”, dall’uscita del nuoto all’arrivo finale, dove è giunto dopo 2h12’35’’. Un minuto dopo tagliava il traguardo il campione monopolitano Michele Insalata con un’ottima frazione in bici ed ancor migliore frazione podistica, recuperando il gap iniziale del nuoto.Terzo assoluto Senor Pierluigi del CUS Torino.

Al femminile è stata invece Elena Mauri (M1) a transitare nel minor tempo finale (2h32’38’’), seguita dalla vincitrice del Cala Ponte Triweek, Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) e terza Elisa Battistoni (707).

Presente alle premiazioni anche il Presidente nazionale della FiTri Luigi Bianchi: “È stata una bellissima edizione, su un percorso duro e selettivo soprattutto per il grande caldo, ma con Age Group preparati e allenati; questa gara ha dimostrato che anche in Italia, con abili organizzatori e giusti controlli da parte dei giudici, possiamo organizzare, e bene, gare no draft. Come al solito, un plauso va a Silca Ultralite e Gp Triathlon, ormai una garanzia, ma anche a sponsor, volontari, amministrazioni comunali che ci hanno ospitato. Il movimento Age Group cresce eccome, e qui, a Revine ha portato non solo i 900 atleti ma anche molti più accompagnatori che hanno utilizzato le strutture recettive di un territorio, questo, che merita di essere conosciuto”.

unnamed-1

Grande festa al ritorno in Puglia per Michele Insalata da parte di tutta la squadra della Otrè Triathlon Team, che raccoglie il primo importante successo a livello nazionale, con un proprio atleta sul podio assoluto della più prestigiosa gara di specialità di quest’anno. A Michele i più grandi complimenti, oltre che dal Presidente della FiTri regionale, Claudio Meliota, anche da parte dei compagni e dei dirigenti, per la tenacia e l’impegno che ci mette nei suoi allenamenti per il raggiungimento di questi successi. A lui viene riconosciuta anche la grande disponibilità che dimostra nei confronti della società: il campione della Otrè, infatti, segue ed allena i ragazzi che si stanno avvicinando a questa disciplina e che presto calcheranno i campi di gara, sognando magari di ottenere i suoi stessi prestigiosi risultati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: