Archivi categoria: Mondo Otrè TT

Semeraro, De Pasquale e Pascale di rientro dai Campionati Italiani di Lignano Sabbiadoro

Noci (Ba) – Bellissimo e divertentissimo il weekend scorso, che ha visto protagonisti gli otrini Semeraro, Pascale e De Pasquale ai Campionati Italiani di Lignano Sabbiadoro.

Le emozioni di Semeraro: Bellissima esperienza, perché è stata la mia prima partecipazione ai Campionati Italiani. Nella gara individuale del sabato, ho fatto una gara normale, come dire, da aspettativa, per via di alcuni dolori e cercato di dare il massimo ma è stato bello confrontarsi con una marea di atleti fortissimi, tagliando il traguardo 200° assoluto, 9° di categoria. Grosso gruppone in bicicletta, un pochino pericoloso e una bella corsa da 5km. La domenica, la Coppa Chrono insieme a Pascale e De Pasquale, è stata bellissima e divertentissima, abbiamo superato tante squadre, sia a partire dalla frazione di nuoto, per poi continuare in bicicletta tantissimo…insomma un trio folcloristico da vedersi. In corsa – continua Semeraro– ho dovuto sputar sangue mentre i miei compagni l’hanno fatta abbastanza tranquilli. Siamo arrivati 51simi su 243 squadre. Ringrazio la mia squadra per avermi dato questa opportunità, in particolar modo il grandissimo Nicola Intini. Cala il sipario sulla mia stagione, bella, non eccezionale, per via di questi problemi fisici, con grandi soddisfazioni tra cui la gara di Cala Ponte e adesso ci si organizza per l’anno prossimo, sperando di vivere una stagione sportiva altrettanto divertente e bella e magari con qualche problema fisico in meno!

Non da meno è stato il resoconto del giovanissimo Angelo De Pasquale: la gara di sabato è stata abbastanza dura. Sono partito in 1^ batteria, il mare era tanto agitato e quindi il nuoto è stato duro, il mare era pieno di alghe e sono uscito dall’acqua un leggermente tardi; in bici, il percorso era abbastanza pianeggiante, sempre “a tutta” in gruppo e infine nella corsa ho provato a rimontare qualcuno. Ne avrò presi una decina e quindi sono andato molto bene.

La gara di domenica, invece, la Chrono a squadre, è stata bellissima. Il nuoto è stato decisamente migliore in quanto il mare era abbastanza piatto; in bici, ci siamo dati cambi regolari io e Vitantonio e poi aiutato Pierfranco. A chiudere, nella corsa, abbiamo tenuto un bel ritmo con la squadra. La Chrono a squadre è stata davvero spettacolare!

Non si perde d’animo il team O3TT e già schiera i prossimi atleti per il triathlon sprint in programma in questo primo weekend di ottobre. Attolini, Campanile, Colucci, Cristantielli, D’Onghia, De Pasquale, Del Tito, Di Dio, Donnaloia, Florio, Insalata, Internò, Intini, Luciani, Milano, Mineccia, Miraglia, Perna, Ponte, Scatigna, Selicato, Sportelli e Torelli, saranno impegnati domenica 7 ottobre al Trofeo Triathlon Silver “TERRA D’ARNEO”, che si terrà nella splendida baia di Torre Sant’Isidoro – Marina di Nardò, dove si svolgeranno le due gare di triathlon, sprint e youth. Quest’anno, la gara triathlon sprint sarà valevole come rank silver, mentre i giovani potranno gareggiare sulla distanza promozionale supersprint. Entrambe le gare sono valide per i campionati regionali individuali.

O3TT con Internò, Cuomo e Giugni all’Ironman di Cervia. Podio per Insalata e Roncone a Bari Zerobarriere

Noci (Ba) – Impresa da lasciare senza fiato, l’Ironman che si è svolto sabato scorso 22 settembre a Cervia. Grande prova per la gara “full distance” per gli otrini Fabrizio Inetrnò, Stefano Giugni ed Errico Cuomo. Sono qui a portare la mia testimonianza dopo aver svolto lo scorso weekend il secondo Ironman Italy a Cervia – spiega Internò – per me è stata la seconda gara della distanza full di questo circuito internazionale dove, dopo 3,8 km di nuoto, 180 km di bicicletta e 42,2 di corsa, finalmente sono riuscito a tagliare la finish line. Un’emozione unica dove negli ultimi metri dall’arrivo, ho rivisto nella mente tutti i sacrifici e i sentimenti trascorsi nel periodo di preparazione, non solo da me ma anche dalle persone che mi sono state vicino, nella fattispecie, la mia adorata moglie Rosa, la quale, mi ha seguito per tutte le 13 ore della durata della gara fino ad aspettarmi all’arrivo. Quest’anno, a differenza della gara di due anni fa, ho sofferto un pochino nella corsa, negli ultimi 12 km, per un dolore sopraggiunto e ho dovuto rallentare la mia corsa. La cosa che mi ha fatto tirare su il morale – continua Internò – è stato un messaggio vocale che mi ha fatto ascoltare Rosa, di un carissimo amico e atleta della nostra società, Nico Carparelli, il quale mi ha augurato con tutte le sue forze di andare avanti e tagliare il traguardo. Quest’audio mi ha dato la carica, per tagliare la finish line mentre lo speaker mi batteva il cinque e pronunciava la fatidica frase: “Fabrizio You Are An Ironma” ma la cosa bella di tutta quest’atmosfera è stata quella dei miei compagni di squadra che, fin dalle prime ore dell’alba mi sono stati vicini con messaggi di affetto e di incitamento e per tutte le 13 ore hanno chiesto informazioni o seguito tramite le varie applicazioni presenti e questo mi ha fatto molto piacere, perché, il senso dello sport è anche questo, l’amicizia e il rispetto che si ha tra gli atleti. Questa mia medaglia è dedicata a Nico Carparelli con tutto il bene e l’affetto che gli voglio.

Non da meno anche le belle emozionanti parole di Giugni: le emozioni della gara sono tante e uniche. Il fatto di aver potuto prepararlo, sognarlo e arrivare a raggiungerlo è inspiegabile, quasi senza parole. Ringrazio Ignazio che mi aiutato nella preparazione e come persona comune è stato un Ironman trovarsi in un ambiente come Cervia e sentire tutte queste emozioni da quando entri in acqua a quando sali sulla bici e fare tutti quei chilometri interminabili. Arrivare al traguardo ed essere riuscito a fare qualcosa che non tutti hanno la possibilità di fare o non hanno coraggio di fare, perché, comunque si parla di una gara di endurance, ognuno ha i propri obiettivi e il mio, per quanto riguarda il triathlon, è di raggiungere i miei limiti ed essere riuscito a farlo è inspiegabile e ti carica in una maniera tale che pur non essendo arrivato primo e non aver guardato le tempistiche è come se fossi stato il campione di quel giorno.

Il giorno seguente la gara IRONMAN long distance, domenica 23 settembre, è andato in scena un altro evento di triathlon della serie 5150, su distanza olimpica a cui hanno partecipato Bucci, Salza e De Prà.

Nella stessa domenica, insieme ai compagni impegnati in gara in Emilia Romagna, a Bari la grande corazzata dell’O3TT con: Insalata, Roncone, De Pasquale, Selicato, Sportelli, Campanile, Mineccia, Coratella, Miraglia, Scatigna, Colucci, Di Dio, Del Tito, Frizzale, Milano, Donnaloia, Perna, Ponte e Attolini era impeganata nel Triathlon Sprint del “Cus Bari Zerobarriere”. Podio per Insalata e Roncone, rispettivamente giunti al traguardo 1° e 2° assoluto e premio società.

 Ufficio Stampa Otrè Triathlon Team

ufficiostampao3tt@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: