Otrè TT ai Campionati giovanili di aquathlon a Porto Sant’Elpidio

Si sono svolti lo scorso weekend a Porto Sant’Elpidio (Marche), i campionati giovanili di aquathlon con oltre 1.000 giovani a contendersi i titoli di categoria in palio. Tra loro anche i body della Otrè TT con 8 atleti ai nastri di partenza per affrontare una prova che prevedeva la frazione di nuoto in mare e subito dopo quella di corsa. La comoda location accoglie da 6 anni questi campionati e quest’anno erano previste altre gare (campionati studenteschi ed universitari, coppa italia di triathlon) organizzate molto bene dalla Minerva Roma di Marco Comotto.

Gare del sabato quindi di alto livello tecnico, cominciate con la categoria Junior femminile dove per la Otrè TT partiva Silvia Del Signore che, uscita dall’acqua un po’ attardata, ha recuperato diverse posizioni, giungendo 42a nazionale in 28’19” (gara vinta da Spimi – Pol. Riccione – in 21’43”). Subito dopo gli uomini con Thomas D’Onghia; condotta di gara per lui molto regolare con frazioni di nuoto e corsa nelle aspettative; podio composto da Azzano (CUS Udine – 18’34”), Policarpenko e Pesavento, con D’Onghia 40° in 23’34”.
A seguire le categorie Youth B con Stefania Barletta tra le donne e Giuseppe Ventaglini, Antonio Sibilia tra gli uomini. Stefania esce terza dalla frazione in mare, ma, complici anche le fatiche delle gare dello scorso week end a Cala Ponte, non riesce a tenere i suoi soliti ritmi di corsa e conclude comunque con un soddisfacente 33° posto in 13’02” (prima la fortissima Seregni – CUS Propatria – 11’06”). Tra gli uomini, ancora i nostri ragazzi in evidenza nel nuoto con Giuseppe settimo, che fa seguire un’ottima corsa, giungendo 23° al traguardo con 10’59” (vincitore Ingrilli della CNM in 9’39”) ed Antonio che, nonostante un errore di traiettoria in acqua, conclude 51° in 11’49”.
Molto partecipata anche la gara youth A, con i ragazzi Stefano Perta e Gianmarco Giannini allo start. Come era nelle speranze nocesi, Stefano esce primo dall’acqua inseguito dai protagonisti della gara (Crociani – Pol. Riccione – su tutti, vincitore in 9’51”), chiude ottimo ventunesimo nazionale (11’25”) perdendo posizioni quindi nella corsa in cui bisognerà ancora lavorare, dato che i ragazzi hanno cominciato a lavorarci meno di un anno fa; bella prova personale anche per Gianmarco con risultati cronometrici positivi per lui (tempo finale 15’10”).
Condividiamo il commento finale a questa giornata del Responsabile Tecnico Regionale pugliese Ruggeri che esorta, non tanto a prestare attenzione alle posizioni di classifica e cronometri, ma a valutare talento e prospettive che potrebbero essere ancora più evidenti se si riuscissero a bilanciare gli sforzi ed il lavoro dei ragazzi in tutte e tre le discipline. Questo permetterà sicuramente di ridurre il gap rispetto ai migliori e, nel medio-lungo termine, di avere atleti completi e competitivi.

Infatti, il lavoro fin qui svolto con il coach Michele Insalata, si è potuto notare nella giornata di domenica, quando è andata in scena la tappa di Coppa Italia, con tutti i ragazzi impegnati in una gara di triathlon (distanza sprint per Junior e Youth B, 400 m nuoto + 20 Km bici + 2,5 Km corsa; supersprint con misure dimezzate per gli youth A). Ai nocesi già presenti si è aggiunta Viola Campanelli. Ottime prove di nuoto per Ventaglini e Sibilia, che riescono ad agganciarsi ai principali gruppi in bici; sfortunatissimo Giuseppe che scivola, perde posizioni e non riesce a correre, ritirandosi. Antonio, invece, procede spedito e corre anche bene, chiudendo in 1 ora e 29 secondi, finalmente soddisfatto, a differenza delle precedenti gare di quest’anno. Anche Thomas D’Onghia, negli junior, conclude in 1h 2′ 16”, migliorando il proprio crono in una gara di sprint (posizionandosi 42°); Silvia Del Signore, in condizioni fisiche non ottimali, si piazza 38a. Sfortunata anche Stefania Barletta, uscita seconda di categoria dalla frazione di nuoto, non è riuscita ad evitare una scivolata sui tappeti bagnati della zona cambio, rimediando tanto spavento e una contusione al palmo della mano che gli hanno impedito di salire in bici; un vero peccato alla sua prima gara su questa distanza; avrà presto modo di rifarsi. Viola, ancora non al meglio della forma, conclude la sua gara lontana dalle proprie ambizioni (33a in 1h 9′ 10”) e dalle posizioni in classifica che le si addicono, puntando dritto e determinata al prossimo campionato italiano di Salerno del 23 luglio. Nel supersprint, tra gli youth A, presente Gianmarco Giannini a difendere i colori della Otrè TT. Alla sua prima prova, con frazione in mare, Gianmarco ha condotto una bella gara chiudendo in 41′ 8”e soprattutto con tanta voglia di migliorarsi.

Presente a fare il tifo per i ragazzi quasi tutto il direttivo della Otrè TT con Fusillo, Intini e Lippolis e tanti genitori giunti sul posto con il solito entusiasmo. Da queste gare si impara a conoscere meglio i ragazzi, le loro emotività in gara, i loro punti di forza e quelli di debolezza, da allenare e migliorare. Quindi sicuramente una trasferta positiva su cui lavorare e che ha dato alla squadra gli stimoli per affrontare il resto della stagione, a cominciare dalle gare del trofeo sud Italia e i prossimi appuntamenti di campionato giovanile (regionale di triathlon a Bari 19/6 e italiani di triathlon a Salerno 23/7).IMG_5080

IMG_5098

Gianmarco Giannini

IMG_5099

Stefania Barletta

IMG_5100

Giuseppe Ventaglini

IMG_5101

Stefano Perta

Annunci

Pubblicato il 7 giugno 2016 su Mondo Otrè TT. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: