Gala del Triathlon 2016: i finalisti e i premiati

( FONTE ARTICOLO : www.triathlete.it || Scritto da  Noemi Morelli )

Foto: Dani Fiori

Si sono da poco spenti i riflettori sulla quarta edizione del Gala del Triathlon, la serata-evento organizzata da Dario Nardone che ha visto come protagonista lo sport a 360°.

Non solo triathlon protagonista sul palco dell’auditorium Testori a Milano, ma anche ciclismo, pallavolo, canoa, podismo, rappresentati da illustri eccellenze dello sport italiano quali Claudio “El Diablo” Chiappucci, Anna Mei, Maurizia Cacciatori, il “padrone di casa” Antonio Rossi, e i maratoneti Gianni Poli e Migidio Bourifa.
Una serata che ancora una volta ha dato un segnale positivo di crescita del movimento della multidisciplina, tra gli age group e tra i giovani sostenuti dal progetto talento della federazione.
Una serata che ha trasmesso soprattutto un messaggio di forza e di speranza nel futuro, racchiuso nelle parole toccanti del presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli: “E’ questo il messaggio che il triathlon, ma anche tutti gli altri sport paralimpici, sono capaci di dare. Discipline dove gli atleti fanno cose fantastiche e compiono gesti eccezionali ma che in realtà sono molto di più. Sono il segnale a tutte quelle persone che soffrono negli ospedali, che hanno perso l’uso degli arti o che hanno subito una amputazione che la vita non è finita lì. Che continua. Che si può ricominciare e che ci si può tornare a divertire.

Una serata che ha segnato il tutto esaurito in platea e che ha sperimentato con successo la diretta streaming dell’intero evento, condotta e commentata con sagacia ed ironia dal nostro redattore Fabio d’Annunzio e dallo scrittore satirico Cleto La Triplice, e che sarà disponibile ancora per qualche giorno sul sito Livestream.com.

Clou dell’evento ovviamente l’assegnazione degli “Oscar” della multidisciplina per ognuna delle categorie in gara per le quali il pubblico si era già espresso tramite le votazioni popolari; ecco i finalisti e i vincitori decretati dalla giuria.

Categoria Eventi – Finalisti: Ironman 70.3 Italy Pescara, Triathlon Internazionale di Bardolino, Calaponte Tri Week
The winner: Ironman 70.3 Italy Pescara

Categoria Olimpo Femminile – Finaliste: Charlotte Bonin, Annamaria Mazzetti, Ilaria Zane
The winner: Annamaria Mazzetti

Categoria Olimpo Maschile – Finalisti: Alessandro Fabian, Daniel Hofer, Andrea Secchiero
The Winner: Alessandro Fabian

Categoria Team – Finalisti: Flipper Ascoli, PPR Team, Woman Triathlon Italia
The winner: Woman Triathlon Italia

Categoria #itafinisher donna – Finaliste: Federica de Nicola, Michela Menegon, Elisabetta Villa
The winner: Federica de Nicola

Categoria #itafinisher uomo – Finalisti: Davide Ballabio, Alfio Bulgarelli, Carlo Gattavecchia
The winner: Davide Ballabio

Categoria Long distance uomo – Finalisti: Jonathan Ciavattella, Alessandro Degasperi, Domenico Passuello
The winner: Alessandro Degasperi

Categoria Long distance donna – Finaliste: Marta Bernardi, Martina Dogana, Francesca Tibaldi
The winner: Martina Dogana

Categoria Personaggio Donna: Elisabetta Curridori, Elisa Razzi, Roberta Liguori, Laura Patti, Giovanna Rossi, Sara Tavecchio
The winner: Elisabetta Curridori

Categoria Personaggio Uomo : James Ferragamo, Fabrizio Bartoli, Giampaolo Bendinelli, Marco Bonanomi, Luca de Luca, Stefano Rossi
The winner: James Ferragamo

Numerosi anche i premi speciali: in primis il capitano della nazionale paralimpica Michele Ferrarin, unico oro azzurro mondiale e già qualificato per Rio 2016, a seguire il recordman Alessandro Carvani Minetti e il campione europeo di triathlon lungo Simone Baldini, gli italiani più veloci all’Ironman di Kona 2015 Francesca Tibaldi e Gabriele Vergano, poi gli stakanovisti della triplice Amedeo Bonfanti (90 ironman…) e Daniele Arcari (60 gare nel 2015…); gli innarrestabili ticinesi Carola Fiori Balestra e Jean Marc Cattori e infine last but not least Marco Marelli e Luca Vanni, entrambi diabetici, entrambi Ironman rispettivamente a Kalmar e Barcellona ma soprattutto testimonial del messaggio “anything is possible” e sostegno concreto per tutte le persone affette da questa patologia.

Appuntamento a tutti in zona cambio e… ovviamente alla prossima edizione del Gala!

Annunci

Pubblicato il 8 febbraio 2016 su Mondo Otrè TT. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: