GIUGNI AL DUATHLON NO DRAFT DI BARZANÒ.

Buona la prima! Segnale che fa bene sperare al mondo sportivo, nonostante il periodo di pandemia che stiamo vivendo. Domenica scorsa 28 febbraio, il coraggiosissimo otrino Stefano Giugni, residente in Lombardia, ha partecipato al duathlon sprint, no draft (causa Covid-19), organizzata dalla Spartacus Sport Events di Lecco. Organizzazione impeccabile nonostante il periodo Covid. No draft per quanto riguarda la parte della bici – spiega Stefano- e siamo partiti a scaglioni di 5 atleti ogni 10 secondi, su un totale di 353 atleti: 289 uomini e 64 donne giunti al traguardo. Bella gara e gran bel numero di parteicpanti. Gara molto interessante perché quasi titta pianeggiante tranne una salita di 400 mt con 10% di dislivello sia per la prima frazione di corsa che per la seconda frazione di bici che è stata abbastanza difficoltosa. Sono complessivamente molto contento e che dire #buonalaprima.






Ufficio Stampa Otrè Triathlon Team
ufficiostampao3tt@gmail.com

RICERCA SDOP

Si è conclusa l’attività di ricerca e dati empirici dei nuotatori agonistici adolescenti italiani, sviluppato all’interno del progetto SDOP-“Stop Doping Swim Fair”, progetto finanziato dalla UE programma Erasmus+ Sport, in relazione ai processi psicologici che possono portare i giovani nuotatori tra i 12 e 16 anni all’uso del doping. Obiettivo importante è la realizzazione di programmi formativi impostati allo scopo di prevenire e contrastare il fenomeno dell’uso di sostanze dopanti e i comportamenti connessi. In Italia il partner italiano è la Otrè Triathlon Team di Noci con i ricercatori Nicola Intini e Linda Cavallo coadiuvati dal Project Manager Spartaco Grieco; in questa fase il Team Otrè ha somministrato i questionari attraverso la larga partecipazione di giovani atleti italiani, mostrando i seguenti risultati:
– 86,5% maschi e 13,5% femmine nati tra il 2004 e il 2008 si allena giornalmente in piscina con il 94,6% per 1-2 ore; – il 24,3% fa uso di alcool e il 13,5% di tabacco e altre particolari sostanze.
I risultati statistici di tutti i partner europei sono stati raccolti e analizzati dall’ università spagnola Fundación Elisabetta I di Burgos (ESP) i quali verranno utilizzati per il completamento dei contenuti all’interno della piattaforma di E-Learning sviluppata dalla stessa Università per gli stakeholders coinvolti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: